ALTAMURA

La rete museale “Uomo di Altamura”

Visita il sito “Uomo di Altamura”

Nel 1989 la grotta di Lamalunga ad Altamura ha rivelato la presenza dello scheletro di un uomo di Neanderthal, intatto e perfettamente conservato perché inserito all’interno di un intricato groviglio di stalattiti e stalagmiti.

L’eccezionale ritrovamento, datato circa 150 mila anni fa, ha convinto il Comune di Altamura e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Città Metropolitana di Bari ad attivare la Rete Museale Uomo di Altamura, volta ad avvicinare il grande pubblico al patrimonio preistorico e paleontologico espresso dal territorio, lungo un percorso museale variegato e multidisciplinare.

Aderiscono alla rete:

Palazzo Baldassarre

Nell’edificio cinque-seicentesco, situato nel cuore storico di Altamura, ha trovato accoglienza la riproduzione in scala reale dell’abside della Grotta di Lamalunga e un percorso di pannelli didattici dedicato all’evoluzione dell’uomo e a quei fattori, geologi e climatici, che ne hanno favorito la comparsa.

Guarda sulla mappa

Centro Visite Lamalunga

All’interno del Parco nazionale dell’Alta Murgia, il Centro Visite propone attività e iniziative focalizzate sul fenomeno del carsismo e sulla pratica speleologica. Da qui partono le escursioni verso la Grotta dell’Uomo, la Grotta della Capra, il Pulo e il parco della Mena.

Guarda sulla mappa

Museo Archeologico Nazionale

Il museo è sede di una prestigiosa collezione di reperti provenienti dagli scavi della Peucezia interna e, al secondo piano, di un percorso multimediale dedicato al Paleolitico pugliese e agli usi e abitudini dell’uomo neandertaliano. Qui è possibile ammirare la ricostruzione dell’Uomo di Altamura.

Guarda sulla mappa

Infopoint di via Treviso

E’ questo il luogo deputato alla prima accoglienza dei visitatori in arrivo ad Altamura e animato da un fitto calendario di appuntamenti e iniziative dedicati alla preistoria e ai suoi protagonisti.

Guarda sulla mappa

Rete territoriale turistica

Su iniziativa dell’ATI impegnata nella gestione della Rete Museale, i luoghi dell’Uomo di Altamura rientrano oggi nella più ampia Rete territoriale turistica, i cui quindici siti sono visitabili grazie al biglietto integrato Visita con Gusto.

Visita il sito